CorriereNerd.it

Il viaggio di Shuna: l’opera a fumetti di Hayao Miyazaki che non puoi perdere

BAO Publishing è orgogliosa di annunciare un nuovo titolo della linea Aiken, il manga di BAO: Il viaggio di Shuna di Hayao Miyazaki. Hayao Miyazaki è un nome che non ha bisogno di presentazioni, tanto è il successo ottenuto con i suoi lungometraggi animati che hanno fatto scuola e sono parte dell’immaginario collettivo. Quello che non tutti sanno è che nel 1983 il Maestro ha realizzato un manga uscito solo in Giappone: questa fiaba che guarda al mito per parlare del presente, finalmente in Italia per la linea Aiken di manga BAO Publishing.  Un’epica storia su carta che si legge come un film.

In una landa flagellata da una letale carestia, un principe rinuncia agli agi di corte per mettersi alla ricerca di mitici semi che potrebbero sfamare il suo popolo. Lungo la strada incontrerà orrori indicibili, trappole mortali e persone ostili, ma anche il germe di una flebile speranza in un futuro migliore. Scritto e disegnato magistralmente nel 1983 dal Maestro Hayao Miyazaki in persona e rimasto inedito fuori dal Giappone fino ai giorni nostri, questo volume ha il respiro e l’epica di un lungometraggio, e la trama si dipana lungo tavole spettacolari ed evocative, autentica cinematografia su carta.

Hayao Miyazaki è nato nel 1941 a Tokyo, in Giappone. Dopo la laurea alla Facoltà di Scienze Politiche ed Economia dell’Università di Gakushuin, Hayao Miyazaki comincia a lavorare come animatore nello studio Toei Animation, partecipando alla realizzazione – sotto la direzione di Isao Takahata – di La grande avventura del piccolo principe Valiant, nel ruolo di scenografo e animatore principale (1968). Sempre al fianco di Takahata, nel 1971 collabora poi con lo studio di animazione A Production, per il quale lavora al concept originale, alla sceneggiatura, alla progettazione del layout e all’animazione di Panda! Go Panda! (1972). Negli anni successivi Miyazaki collabora con diversi studi, a partire da Zuiyo Eizo con Takahata, Nippon Animation e Telecom Animation Film. Realizza scenografie e progetti di layout per le serie tv Heidi (1974), Marco – Dagli Appennini alle Ande (1976) e dirige la sua prima serie tv Conan il ragazzo del futuro (1978). Lupin III – Il Castello di Cagliostro (1979) segna il suo debutto alla regia di un lungometraggio, seguito nel 1984 da Nausicaä della Valle del vento, basato sul suo graphic novel originale serializzato nella rivista di animazione mensile “Animage”, di cui è autore e regista.

Miyazaki ha fondato lo Studio Ghibli con Takahata nel 1985, e da allora ha diretto ben dieci opere di animazione, tra cui Il castello nel cielo (1986), Il mio vicino Totoro (1988), Kiki – Consegne a domicilio (1989), Porco Rosso (1992) e Principessa Mononoke (1997). La città incantata (2001) ha sbaragliato il botteghino in Giappone, vincendo svariati premi, tra cui l’Orso d’oro al Festival internazionale di Berlino nel 2002 e, l’anno successivo, l’Oscar al miglior film di animazione. Il castello errante di Howl (2004), invece, è stato insignito del Premio Osella nell’ambito della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia dello stesso anno, e sempre lo stesso festival conferisce al regista nel 2005 il Leone d’oro alla carriera. Nel 2008 scrive e dirige Ponyo sulla scogliera, e contribuisce alla realizzazione e alla sceneggiatura di Arietty – Il mondo segreto sotto il pavimento di Hiromasa Yonebayashi e di La collina dei papaveri di Goro Miyazaki. Il suo film più recente, Si alza il vento (2013), è stato nominato agli Oscar come Miglior film di animazione. Nel novembre 2014, il Comitato dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences gli ha conferito un Oscar onorario alla carriera. Al momento è al lavoro su nuovi progetti.Miyazaki ha pubblicato anche un gran numero di saggi, disegni e poesie, tra cui Shuppatsuten 1979-1996 (Starting Point: 1979- 1996, 1996). Ha progettato diversi edifici, incluso il Museo Ghibli inaugurato nel 2001 a Mitaka, del quale è anche Direttore esecutivo onorario. Nel 2012, il governo giapponese lo ha eletto Persona di merito culturale. Nel 2014 è stato introdotto nella Hall of Fame dei Will Eisner Comics Awards.

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!