CorriereNerd.it

Astronave Enterprise: la NASA verso i viaggi interstellari?

L’astronave Enterprise di Star Trek non è solo un sogno di fantascienza, ma potrebbe diventare una realtà grazie al lavoro di un team di scienziati della NASA guidato dal fisico Harold White. Questo gruppo sta lavorando a un progetto rivoluzionario: un’astronave con un motore a curvatura in grado di viaggiare nello spazio interstellare a velocità prossime a quelle della luce.

Il motore a curvatura, teorizzato dal fisico messicano Miguel Alcubierre nel 1994, potrebbe “piegare” lo spazio-tempo attorno all’astronave, creando una sorta di bolla che viaggerebbe più velocemente della luce. White, ingegnere meccanico della NASA, ha deciso di dar vita a una nave interstellare che non solo si ispira esteticamente all’USS Enterprise, ma ha anche preso il nome dal celebre vascello: la IXS Enterprise. Presentato allo SpaceVision 2013, il progetto prevede l’utilizzo di un motore a curvatura, simile all’astronave del capitano Archer.

Per realizzare questa tecnologia futuristica, la NASA si basa sul motore di Alcubierre, derivato dalle soluzioni delle equazioni di campo della relatività generale. Il funzionamento del motore consiste nel contrarre lo spazio davanti all’astronave e dilatare quello alle sue spalle. Anche se matematicamente possibile, non è ancora certo se sia anche fisicamente realizzabile.

Harold White ha dichiarato:

“Sembra impossibile perché non abbiamo ancora la tecnologia per fabbricarlo, come Leonardo che aveva chiarissimo il principio del volo umano, ma non disponeva di mezzi necessari per renderlo fattibile. Un giorno potremmo avere gli strumenti per permettere a E. T. di andare e tornare”; si mostra però anche disilluso avendo aggiunto che la realizzazione di un simile motore avverrà tra qualche centinaio di anni”.

Con questa tecnologia, il viaggio verso Alpha Centauri, la stella più vicina al nostro Sole, potrebbe durare solo due settimane, rispetto ai 40.000 anni necessari con le tecnologie attuali.Tuttavia, ci sono enormi sfide da superare per rendere il progetto una realtà. La quantità di energia necessaria per alimentare il motore a curvatura è pari alla massa di Giove. Per rendere il progetto realistico, White e il suo team stanno lavorando per ridurre drasticamente il consumo di energia.Nonostante le sfide, il progetto dell’astronave con motore a curvatura rappresenta un passo avanti fondamentale verso l’esplorazione dello spazio interstellare. Se il team di White avrà successo, l’umanità potrà finalmente avventurarsi verso nuovi mondi e civiltà.

Nel 2014, l’artista tedesco Mark Rademaker ha realizzato un concept 3D in collaborazione con la NASA, che ha richiesto oltre 1600 ore di lavoro. Questo concept mostra come potrebbe essere l’astronave con motore a curvatura.

 

Maria Merola

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay e tutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!