CorriereNerd.it

Presto ci sarà un’esplosione stellare e sarà visibile dalla Terra

La stella T Coronae Borealis, o TCrB, una nova situata a 3.000 anni luce dalla Terra, sta per diventare visibile  occhio nudo nei nostri cieli. L’ultima volta è successo nel 1946. La prossima esplosione è prevista per settembre di quest’anno. Un evento quindi molto raro, che ci terrà tutti fermi col naso all’insù per diversi giorni.

Perché l’esplosione stellare sarà visibile dalla Terra?

Questo sistema stellare non è normalmente visibile a occhio nudo, a causa della sua magnitudine +10. Ma durante l’evento passerà a magnitudine +2 e questo lo renderà visibile anche a noi. Una volta raggiunto il picco di luminosità, la nova avrà l stessa luminosità della Stella Polare e dovremmo poterla osservare per diversi giorni. Il prossimo evento dovrebbe avverarsi tra 80 anni, quindi a meno che tu che stai leggendo non sia un bambino molto piccolo o un Highlander, per noialtri è un evento unico.

Cosa succederà

La nova TCr B, è una delle 5 presenti nella nostra galassia. Si tratta di un sistema binario composto da una nana bianca e una gigante rossa. Quando la gigante rossa diventa instabile a causa dell’aumento di pressione e temperatura, inizia a espellere i suoi strati più esterni. Questi strati vengono poi raccolti dalla nana bianca sulla sua superficie.

Quando anche la temperatura dell nana bianca sarà abbastanza alta, essa provocherà una reazione termonucleare fuori controllo, che causerà la nova che vedremmo dalla Terra.

Ma cosa è una nova?

In astronomia, una nova (al plurale novae o nove) è un’enorme esplosione nucleare causata dall’accumulo di idrogeno sulla superficie di una nana bianca, che fa sì che la stella diventi molto più luminosa del solito. La parola nova può indicare sia la causa del fenomeno sia la stella stessa al momento dell’esplosione. (Fonte: Wikipedia)

Quindi, in sostanza si tratta di un’esplosione, ma non della “fine” di una stella, bensì di un bagliore improvviso più forte del solito. Un’esplosione sulla superficie che però non ha conseguenze mortali sulla stella che lo ha generato. Ho voluto precisare questo per evitare allarmismi tra chi non conosce quest’informazione

Roberto Romagnoli

Roberto Romagnoli

Nato sul pianeta Terra nel 1981, ma cittadino dell'universo.
Conosciuto in rete anche come Ryoga777, RyoGa o Ryoga Wonder.
Cantante degli X-Italy, band attiva tra il 2004 e il 2006, prima in Italia a proporre cover degli X-Japan. Successivamente canta anche nei Revolution, altra band italiana ispirata al mondo del Visual-Kei Giapponese e al Glam americano.
Negli anni si è occupato spesso di organizzazione di eventi a tema JRock, Cosplay, Manga e Musica in generale collaborando spesso con l'associazione Japanimation. È stato anche redattore di L33T, programma per ragazzi in onda su Rai 2 e Rai Futura tra il 2006 e il 2007.
Caporedattore e responsabile per l'Italia di Nippon Project e Presidente delle associazioni VK Records (etichetta discografica indipendente) e Steel Music Promotion (media dedicato alla musica e all'organizzazione di concerti)

Gamer incallito.

Il suo lato geek, sopito fino a qualche anno fa, ha cominciato a farsi sentire sempre più prepotentemente. Quindi alla fine ha deciso di aprirsi il suo blog geek robertoromagnoli.com e ha cominciato a scrivere anche su siti a tema gaming e tecnologia, tra cui Akiba Gamers e Stolas Informatica.

Amante di tutto ciò che riguarda la tecnologia, l'informatica, anime e manga, ma innamorato anche di DC Comics e Marvel.

Fondamentalista Trekkie, da quando c'è il covid e non ci si può più stringere la mano, ha trovato la scusa per fare il saluto vulcaniano.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!