CorriereNerd.it

Detective Conan

Questo manga leggendario è opera di Gōshō Aoyama ed ha iniziato la sua pubblicazione in Giappone nel 1994 e tuttora in corso di produzione sulla rivista Weekly Shōnen Sunday di Shogakukan. La pubblicazione in tankōbon è arrivata al 94º volume il 18 dicembre 2017. Dal 1997 sono in produzione anche volumi manga intitolati Detective Conan Special Cases che non influiscono sulla trama del manga principale, realizzate dagli assistenti di Gōshō Aoyama. In Giappone e sono stati pubblicati finora 42 volumi, tutti da Shogakukan. In Italia i volumi sono stati pubblicati da Star Comics a partire dal 24 gennaio 2011, a cadenza bimestrale, alternati ai volumi principali, sulla testata Mitico  fino al dodicesimo volume, uscito il 22 novembre 2012. Dopodiché, non sono più stati pubblicati altri volumi perché, come dichiarato dalla Star Comics, “non hanno raggiunto la stessa popolarità del manga originale”. Di tutta la serie solo due storie, del primo volume, sono state adattate per l’anime: l’episodio 86 (89 secondo la numerazione italiana) è tratto dal File 2 e l’episodio 113 (119 secondo la numerazione italiana) dal File 6.

Seguitissimo ed apprezzatissimo in tutto il mondo, Detective Conan racconta le avventure del giovane Shinichi Kudo, un brillante liceale al secondo anno della scuola superiore, è conosciuto in tutto il Giappone per la sua grande abilità investigativa. Proprio durante una delle sue indagini, vede qualcosa di troppo, e due uomini vestiti di nero appartenenti ad un losco quanto misterioso sindacato del crimine, gli somministrano un loro nuovo veleno, lasciandolo di fronte a morte sicura; invece il nostro detective si ritrova ringiovanito fino all’età di sei anni. Cambiando il suo nome in Conan Edogawa (con omaggio al papà di Sherlock Holmes) e rivelando la sua vera identità a un suo amico scienziato, tornerà a svelare i più intricati casi in compagnia della sua fidanzata Ran e del padre di questa, scalcinato detective, portando avanti nel frattempo la ricerca dell’antidoto che lo farà tornare grande.

La struttura del fumetto è molto semplice. Le avventure del nostro Conan sono divise in file. Questi ultimi raccontano i casi che il nostro Detective deve risolvere. La storia è sicuramente molto accattivante e piena di colpi di scena. Nel racconto è sempre presente una vena satirica che aiuta a sdrammatizzare l’ atmosfera post-omicidio (omicidi peraltro molto violenti) e a farci fare qualche risata che non guasta mai. Detective Conan oltre a contenere strategia e ragionamenti comprende anche una discreta quantità di azione e combattimento che contribuiscono a rendere il manga più movimentato. Gōshō Aoyama ha fatto un ottimo lavoro anche dal punto di vista tecnico: le vignette anche se in bianco e nero sono piene di sfumature e i disegni stilizzati sono accurati e pieni di particolari. Detective Conan è sicuramente un manga diverso dal solito. Il suo autore, infatti, ha voluto unire il genere giallo, che lui adora, ad un’altra sua passione: il calcio. Shinichi Kudo oltre a essere un valente detective, ha, infatti, notevoli capacità calcistiche che lo tireranno fuori da situazioni apparentemente insolubili. In ogni caso anche a quelli che non conoscono il genere verranno stregati e ammaliati da questo fumetto e troveranno se non altro Detective Conan un manga intelligente e divertente.

 

La trasposizione televisiva animata è dal 1996 in onda, curata dalla TMS Entertainment, produttrice della serie, dalla Nippon Television (NTV) e dalla Yomiuri TV (YTV), emittenti giapponesi. Al 24 marzo 2018, tale serie conta 897 episodi. In Italia, l’anime è stato trasmesso dalle reti Mediaset fra il 2002 e il 2012 arrivando a 541 episodi, divisi in 592 da Mediaset vista la durata di alcuni episodi assai più lunghi detti special, mentre dal 2013 al 2016 è stata trasmessa da Super!, a partire dall’episodio 543 (594 secondo la numerazione italiana), saltando l’episodio 542 (593), poi trasmesso da Mediaset nel 2014. Dal 2014 gli episodi dal 543 (594) vengono pubblicati anche su Timvision (inizialmente Cubovision), piattaforma a pagamento per la visione tramite IPTV o internet, compresi tre episodi non trasmessi da Super!. La trasmissione è arrivata all’episodio 724 (776 secondo la numerazione italiana); in seguito la DeAgostini, editrice di Super!, ha fatto sapere che non avrebbe ordinato il doppiaggio di nuovi episodi. L’anime in Italia è perciò sospeso fino ad un eventuale acquisto da parte di un’altra emittente televisiva. A partire dal 1997 sono stati prodotti dei film ispirati alla serie principale, giunti nel 2017 al 21º lungometraggio e usciti nelle sale nipponiche ogni anno ad aprile. Dal 2000 la rivista Shōnen Sunday ha realizzato degli OAV al riguardo della durata di trenta minuti circa. Dalla serie, inoltre, sono stati tratti quattro film per la TV live action trasmessi in Giappone dalla NTV e dalla Yomiuri TV, il primo dei quali il 2 ottobre 2006. Dal 7 luglio al 29 settembre 2011è stato trasmesso anche un dorama live action in tredici puntate di quaranta minuti l’una intitolato Meitantei Conan – Kudō Shin’ichi e no chōsenjō. A partire dal 1996 sono stati prodotti 24 videogiochi ispirati alla serie.

Gōshō Aoyama, fumettista giapponese, è nato a Daiei, nella prefettura di Tottori, il 21 Giugno 1963. Dopo un inizio travagliato – i genitori non volevano che intraprendesse la carriera di mangaka, pertanto iniziò la carriera come insegnante d’arte al liceo di Daiei –, debutta ufficialmente nel 1987 sulla rivista Shonen Sunday con Chotto Mattete, proseguendo poi con Kaito Kide e Yaiba, con il quale vince lo Shogakukan Manga Award nel 1993. Dall’anno successivo inizia la serializzazione della sua opera più famosa, Detective Conan, attualmente in corso, che lo consacra definitivamente al successo.

Redazione

Redazione

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che, come noi, vogliono crescere senza però abbandonare il
sorriso e la capacità di sognare.

Satyrnet.it vuole aiutare tutti gli appassionati che si definiscono "NERD"
a comunicare le proprie iniziative e i propri eventi: se volete inviare il
vostro contenuto per una pronta condivisione sul nostro network, l'indirizzo è press@satyrnet.it !
Aspettiamo le vostre idee!

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!