CorriereNerd.it

Zotac VR Go 4.0: il PC da indossare per la realtà virtuale si rinnova con GPU professionali

Zotac, una società specializzata in mini PC e hardware per i nerd del gaming e per chi si diverte a creare contenuti, ha nel suo elenco il VR Go, un PC da indossare come uno zaino per sfruttare al meglio tutte le app di realtà virtuale (VR) che richiedono un sacco di potenza e libertà di movimento.

Il VR Go è nato come soluzione alternativa ai visori stand-alone, che sicuramente sono più comodi ma hanno un po’ meno qualità grafica e un po’ meno compatibilità con i software più avanzati. Ma il VR Go, invece, ti permette di collegare qualsiasi headset VR con i fili e goderti un’esperienza immersiva senza preoccuparti dei cavi o dello spazio.

Zotac ha presentato recentemente la quarta generazione del suo VR Go, che ha delle nuove caratteristiche importanti rispetto al modello precedente. Il VR Go 4.0, infatti, ha lasciato perdere le schede grafiche per i comuni mortali della serie GeForce RTX, e si è messo addosso delle persone serie con le schede professionali della serie RTX A di Nvidia, che si basano sull’architettura Ampere.

Il VR Go 4.0 sarà disponibile in due versioni: una con la scheda grafica RTX A2000, che ha una memoria di 6 GB GDDR6 e ben 3328 core CUDA, e un’altra versione con la scheda grafica RTX A4500, che ha una memoria di 20 GB GDDR6 e ben 7168 core CUDA. Quest’ultima è una delle schede più potenti che si trovano in giro ed è capace di fare quel ray tracing in tempo reale, simulazione e intelligenza artificiale di cui tutti tanto parlano.

Entrambe le versioni del VR Go 4.0 sono equipaggiate con un processore Intel Core i7-11800H, che fa parte della famiglia Tiger Lake-H e che arriva all ‘ undicesima generazione. È una CPU con ben otto core e sedici thread, con una frequenza massima di 4,6 GHz e un TDP di 45 W. La memoria RAM è di 16 GB DDR4, ma si può espandere fino a 32 GB, e lo spazio di archiviazione è affidato a un disco SSD M.2 da 512 GB, con un altro slot libero per metterci un disco da 2,5 pollici.

Il VR Go 4.0 ha un aspetto robusto e compatto, con un volume di 8,5 litri e un peso di 5,2 kg. Il telaio ha delle ventole per il raffreddamento ed è anche dotato di luci RGB che si possono personalizzare come si vuole. Il PC può essere montato su uno zaino ergonomico e confortevole, che viene dato con il prodotto e che permette di distribuire il peso in modo uniforme e di proteggere la schiena con un supporto imbottito, per evitare che ti gravi addosso troppe responsabilità.

Il VR Go 4.0 ha due batterie che ciascuna ha una capacità di 86,4 Wh, che ti garantiscono un’autonomia di 50 minuti di utilizzo continuo. Le batterie si possono cambiare senza dover spegnere il PC, e si possono ricaricare mettendole sulla dock. Il PC ha anche l’adattatore CA da 330 W per quando preferisci usarlo sul tavolo.

Per le connessioni, il VR Go 4.0 ha una porta USB Type-C, una porta HDMI 2.1, due porte DisplayPort 1.4, quattro porte USB 3.1 Type-A, due porte Ethernet Gigabit e due jack audio da 3,5 mm. Il PC supporta anche il Wi-Fi 6 e il Bluetooth 5.1, quindi se dovessi perderti in un mondo virtuale, almeno avresti comunque la possibilità di connetterti al mondo reale.

Zotac ha annunciato che il VR Go 4.0 sarà vicino alla tua casa, se abiti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, in Giappone e in altri posti. Il prezzo sarà intorno ai 5.000 euro per la versione con la scheda RTX A4500 e intorno ai 3.000 euro per la versione con la scheda RTX A2000. Quindi devi fare davvero sul serio e avere molti soldi per comprartelo.

Quindi Zotac sembra puntare su un pubblico di professionisti e creativi con il suo VR Go 4.0, offrendo un’alternativa portatile ma potente per la realtà virtuale, aumentata e mixata. Il PC può essere usato per formazione, simulazioni, architettura, intrattenimento e un sacco di altre cose, con una qualità grafica che batte quella dei visori stand-alone. Ma scommetto che ci sarà anche qualche appassionato di gaming che si farà prendere la pazzia e lo comprerà, solo per godersi al massimo i videogiochi e sentirsi il re della realtà virtuale.

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, creatore di Satyrnet.it, finalista nel 2019 di Italia's Got Talent, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come uno dei primi sostenitori e promotori del fenomeno made in Japan in Italia, Gianluca, in 25 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di  settore Nerd e Pop, facendo diventare Satyrnet.it un punto di riferimento per gli appassionati. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events e la Direzione Creativa di Next Group, due delle più importanti agenzie di eventi in Europa, Gianluca si occupa di creare experience e parchi a tema a livello internazionale e ha partecipato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World, Luneur Park e LunaFarm cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.
Per info e contatti gianlucafalletta.com

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!