CorriereNerd.it

Il 26 marzo è il “Leonard Nimoy Day”: Lunga vita e prosperità!

Dal 26 marzo 2021 si festeggia il “Leonard Nimoy Day” istituito dal sindaco di Boston, Marty Walsh, in occasione dei 90 anni dalla sua nascita, come tributo all’attore che interpreta Spock in Star Trek TOS.  Ma non è la prima “onorificenza” che la città attribuisce al suo Vulcaniano DOC, poiché già nel 2012 la Boston University gli aveva assegnato una laurea ad honorem. Il sindaco Walsh ha dichiarato che Nimoy “ha portato onore alla sua città natale con i suoi successi e ha dato all’immigrato, al rifugiato e agli oppressi un eroe da seguire… Incoraggiò tutti i bostoniani a riconoscere l’impegno e la dedizione di Leonard Nimoy per le arti e l’impatto eterno che ha lasciato sulla comunità”. Inoltre, Nimoy è stato commemorato anche dalla comunità degli astronomi che chiamarono un asteroide scoperto il 16 agosto 1971, Mr. Spock, mentre una luna di Plutone fu chiamata Vulcan e, nel 2021, un nuovo asteroide: 4864 Nimoy è parte della fascia di asteroidi tra Marte e Giove.

 

Nimoy, morto il 27 febbraio 2015 a Bel Air, è nato nel quartiere del West End di Boston da genitori immigrati ebrei ucraini. Cresciuto in un appartamento iniziò a recitare nei teatri della comunità dall’età di otto anni, debuttando però solo a 20 anni. Dopo due anni nell’esercito degli Stati Uniti, stava ancora ottenendo pezzi piccoli, spesso non accreditati, come un operatore di telex dell’esercito Assalto alla terra (1954). La sua parte nei panni di Narab, un marziano finalmente amico della Terra, nella scena conclusiva del banale serial della Repubblica Zombies of the Stratosphere (1952), in qualche modo prefigurò il ruolo che gli avrebbe reso un nome familiare: Mr. Spock, il funzionario scientifico metà umano / metà vulcaniano di Star Trek (1966), una delle serie televisive di maggior successo di tutti i tempi. La sua interpretazione gli è valsa tre nomination agli Emmy e ha iniziato la sua carriera come scrittore e regista in particolare, Rotta verso la Terra (1986), la storia di un salvataggio di megattera che ha dimostrato il maggior successo dei film di Star Trek. I crediti teatrali includono “Fiddler on the Roof”, “Oliver”, “Camelot” e “Equus”. Ha ospitato la famosa serie televisiva In Search of… (1976) e Ancient Mysteries (1994), autore di numerosi volumi di poesie e guest star in due episodi di I Simpson (1989). Negli ultimi anni della sua carriera, ha interpretato Mustafa Mond nel racconto di NBC Aldous Huxley ‘S Brave New World (1998), ha doppiato Sentinel Prime nel film di successo Transformers 3 (2011), e ha nuovamente interpretato Spock in due nuovi film di Star Trek, Star Trek (2009) e Into Darkness – Star Trek (2013).

 

 

Redazione

Redazione

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che, come noi, vogliono crescere senza però abbandonare il
sorriso e la capacità di sognare.

Satyrnet.it vuole aiutare tutti gli appassionati che si definiscono "NERD"
a comunicare le proprie iniziative e i propri eventi: se volete inviare il
vostro contenuto per una pronta condivisione sul nostro network, l'indirizzo è press@satyrnet.it !
Aspettiamo le vostre idee!

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!