CorriereNerd.it

Kung Fu Panda IV: la leggenda ha perso di miticità!

Il quarto capitolo del franchise di Kung Fu Panda, prodotto da DreamWorks Animation e distribuito da Universal Pictures, riporta sul grande schermo i personaggi amati dai fan. Con Jack Black, Dustin Hoffman, James Hong, Bryan Cranston e Ian McShane che riprendono i loro ruoli, insieme a nuove aggiunte come Awkwafina, Viola Davis e Ke Huy Quan, il film promette di regalare ai fan un’altra avventura emozionante. I registi Jennifer Yuh Nelson e Alessandro Carloni sono stati chiamati a dirigere il quarto film prima ancora dell’uscita del terzo capitolo nel 2016, e l’annuncio ufficiale è arrivato nel 2022. Con Mitchell, Ma Stine e Rebecca Huntley al timone, il cast vocale principale è stato annunciato gradualmente per mantenere viva l’attesa dei fan.

Durante la lontananza dei Cinque Cicloni per il loro allenamento, nella Valle della Pace Po si ritrova ad assistere il padre adottivo, il signor Ping, e il padre biologico Li Shan nell’apertura del loro nuovo ristorante. Tuttavia, l’arrivo del Maestro Shifu porta una notizia inaspettata: Po deve avanzare e diventare il nuovo leader spirituale della Valle della Pace. Questo significa che non può più essere il Guerriero Dragone e deve trovare un suo successore. Po si trova in difficoltà nel trovare il candidato perfetto, poiché si sente più incline a combattere che a guidare gli altri. La situazione si complica ulteriormente quando una bandita di nome Zhen cerca di rubare armi antiche, portando Po a scoprire che il malvagio Tai Lung è tornato, travestendosi da altri per seminare il caos. La volpe Zhen rivela la vera identità della minaccia: la Camaleonte, una potente maga che può trasformarsi in chiunque desideri. Po e Zhen si avventurano nella pericolosa Juniper City per affrontare la Camaleonte, ma vengono arrestati. Insieme, riescono a sfuggire e a raggiungere il palazzo della malvagia maga. Po viene catturato e tradito da Zhen, che consegna il Bastone della Saggezza alla Camaleonte. Quest’ultima usa il Bastone per rubare il kung fu di importanti maestri di arti marziali, causando il panico nel Regno degli Spiriti. Con l’aiuto dei suoi padri, Po trova la determinazione necessaria per fermare la Camaleonte. Attraverso un’intensa battaglia, Po e Zhen riescono a sconfiggere la mutaforma e a restituire le abilità rubate ai legittimi proprietari. Zhen, pentita dei suoi errori, decide di scontare la sua pena in prigione per espiare i suoi crimini. Po annuncia a Shifu la sua scelta di nominare Zhen come suo successore. Nonostante inizialmente non sia convinto, Shifu accetta la decisione di Po. Po e i Cinque Cicloni aiutano Zhen nell’allenamento per diventare il prossimo Guerriero Dragone, mentre nella Valle della Pace un nuovo seme sta germogliando, simboleggiando un nuovo inizio. Dopo aver affrontato numerose sfide e superato le proprie incertezze, Po si prepara a guidare con saggezza e forza la Valle della Pace verso un futuro luminoso.

DreamWorks Animation continua a stupire il pubblico con il quarto capitolo della saga di Kung Fu Panda, un film che promette di deliziare gli spettatori di tutte le età con azione, comicità ed emozioni. In un momento in cui il mondo dell’animazione attraversa alti e bassi, questa nuova avventura porta avanti la storia del simpatico Po, il quale si trova ad affrontare nuove sfide e a crescere ulteriormente come personaggio.Il film si concentra sull’evoluzione di Po da guerriero a mentore, mentre si trova ad insegnare e trasmettere la sua saggezza e il suo coraggio a un nuovo allievo destinato a diventare il Guerriero Dragone. Ma non sarà tutto facile per Po, poiché dovrà anche affrontare una nuova minaccia rappresentata da un villain misterioso conosciuto come Lo Pan.

Il grande punto di svolta della storia si raggiunge durante un epico scontro finale, dove la posta in gioco non riguarda solo la sopravvivenza fisica, ma anche l’etica e il valore dell’anima. Il film affronta temi profondi e riflessivi, pur mantenendo comunque una buona dose di comicità e azione per intrattenere il pubblico.Kung Fu Panda 4 presenta una serie di nemici, alcuni già noti al pubblico e altri nuovi, che renderanno il percorso di Po verso la vittoria ancora più avvincente. Inoltre, il film introduce un villain camaleonte che rappresenta un’interessante allegoria sull’intelligenza artificiale e i suoi limiti nel replicare l’originale in modo perfetto. Grazie alla vibrante animazione e ai personaggi ben definiti, Kung Fu Panda 4 si presenta come un’opera che continuerà a conquistare i fan della saga, confermando il talento e la creatività di DreamWorks Animation nel creare storie coinvolgenti e divertenti. Il franchise di Kung Fu Panda si conferma dunque come un punto fermo nel mondo dell’animazione, capace di regalare emozioni e divertimento senza tempo a un pubblico di tutte le età.

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!