CorriereNerd.it

Cosa vuol dire Larp e come funziona?

Alla base di un evento Larp, normalmente c’è un associazione, che organizza date ed eventi, in modo tale da radunare più giocatori. In Italia sono svariate le associazioni che organizzano, alcune propongono un modo di giocare, alcune un altro, ma bene o male tutte hanno una loro personalità e rispondono a determinate esigenze da parte dei giocatori, c’è a chi piace giocare e avere un personaggio che diventa potente, c’è chi ama incontrarsi nel bosco e combattere, e chi invece preferisce il gioco di ruolo parlato o recitato, io non ve le spiegherò tutte, ma bensì vi dirò quello che io faccio, ciò a cui miro, e cosa vivo in prima persona.

 

Un LARP o GRV è il modo in cui noi lo chiamiamo, ma più semplicemente si può usare anche la parola “Live”: Immaginate di essere presi, spogliati, e vestiti con i panni di un orco o di un elfo direttamente nel ambientazione del film del signore degl’ anelli, immaginate, di trovarvi a combattere come nei scontri di Braveheart, è intendo da quello iniziale dove lui cerca di vendicare la sua ragazza, fino alla campale finale. Questo è, a grandi linee quello che succede in un enento dei nostri.  Ogni personaggio sceglie un ruolo nel gioco, che vanno dal barbaro gretto e manesco, fino ad un cavaliere elfico educato e vanitoso, i tratti caratteriali sono molteplici, ed è bello quando in gioco influiscono sulle scelte, ma sopratutto è bello trovare, persone che con la fantasia hanno reso originali ed unici i loro personaggi.

Ognuno in gioco è armato,
ognuno ha degli obbiettivi, che vanno da quelli dell’interpretazione, fino a quelli dettati dal gioco stesso (es. cerca e uccidi quel’uomo, oppure ruba l’oggetto) le classiche missioni di base. Ci incontriamo normalmente in un punto ben definito, dove non si vedono strade, dove siamo un po’ fuori da mondo, e sopratutto con prati e grossi spiazzi, magari anche coperti dagl’alberi, li nella vegetazione, iniziamo un Live. Normalmente essendo per lo più persone adulte, cerchiamo di organizzare sempre se possibile, partite di più giorni, in modo tale da sfruttare la notte, perchè dove gioco io a differenza di moltissime altre associazioni si gioca 24 ore su 24, in modo tale da non perdere quei momenti bellissimi, che possono essere il momento buono per un sicario di uccidere il proprio nemico, approfittarsi del sonno di una guardia per sgraffignare oggetti, o piu semplicemente per aspettare insieme il mattino.

Da noi molte cose sono possibili
perchè la mentalità che c’è dietro non è quella di venire per vincere o diventare il più forte, ma bensi per Divertirsi e stare in compagnia. Questo non significa che ci sia meno agonismo o meno crudeltà in gioco, ma bensi c’è molta correttezza e spontaneità. Il tutto se giocato bene diventa entusiasmante, venire trascinati a giocare è importante, dopo le prime volte che uno partecipa, a pelle può capire se gli piace o meno, il primo passo è la cosa più difficile. Il mio consiglio è, PROVARE, i live costano effettivamente poco, io parto il 13 settembre per andare a giocare in un posto e per due giorni e spendo 15 euro, inoltre a www.lerune.it o www.fucinadeldrago.com che sono i due negozi romani su cui potrete fare affidamento, con meno di 100 euro vi potete prendere pantaloni, maglia e spada se vorrete partecipare seriamente, anche perchè molti di voi danno per scontato che quando verrete per partecipare, dovrete comprare i materiali, invece l’associazione (in questo caso “festa del drago”) vi presterà i materiali per farvi provare, l’importante è venire vestiti il più semplicemente possibile, senza bande, righe, colletti e colori sfarzosi, un pantalone nero o marrone, e una maglia nera, sono perfetti. Mi raccomando gli anfibi!

Dal canto mio, potrò raccontarvi le mille situazioni e i mille aneddoti che in questi 14 anni ho vissuto, ma il vero gioco non saranno le associazioni a farlo, bensì i giocatori e le loro azioni. Viverlo in prima persona è molto più istruttivo che guardarlo.. Tutto è più semplice del previsto, molte delle domande più banali sul combattimento, sul gioco o su altro, potranno essere chiarite immediatamente ad un live, anche da me o dagl’altri organizzatori dell’evento. Un grande punto che ci contraddistingue e ci caratterizza, e che se il gioco è fondato sul divertimento e non sul vincere, e possibile da parte dei giocatori simulare i combattimenti e accusare i colpi con più facilità, anche perchè miriamo al fatto che sia un gioco bello, maturo, corretto, con agonismo e scenicamente figo, ma soprattutto “UN GIOCO”.

Non occorre essere spadaccini
per venire, ne essere grossi e forti, o fighi, serve la mentalità giusta, il voler entrare in un mondo nuovo, e soprattutto la passione. Non abbiate paura di sbagliare, fate il primo passo e provate, è il miglior consiglio che posso darvi. Io Andrea organizzo per “Festa del Drago” e il mio MSN è blackpdr@libero.it

Satyrnet

Satyrnet

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che come noi vogliono crescere senza però abbandonare il sorriso e la capacità di sognare.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!