CorriereNerd.it

Cento anni di amore e di lotta. La voce di James Baldwin continua a gridare

James Baldwin, uno dei più importanti scrittori del Novecento e voce di tutta la comunità afroamericana, viene celebrato nel centenario della sua nascita con una edizione grafica dei suoi capolavori curata da Francesco Sanesi, pubblicata da Fandango. Nonostante si sia spento quasi quarant’anni fa, il suo talento e il suo impegno per l’uguaglianza continuano a ispirare i movimenti di lotta per i diritti civili. I romanzi La stanza di Giovanni e Nessuno sa il mio nome arrivano oggi nelle librerie, regalando ai lettori la possibilità di scoprire o riscoprire l’amore, il razzismo e le battaglie per l’identità affrontati da Baldwin in modo diretto e profondo.

La stanza di Giovanni N.E.

Il romanzo, ambientato a Parigi, racconta la storia di David, un giovane newyorkese in fuga da sé stesso. Mentre la sua fidanzata è in Spagna, David incontra Giovanni in un bar e ne rimane irrimediabilmente attratto. Da quel momento, David sa che la sua vita cambierà irrevocabilmente e che né la vergogna né la paura riusciranno a riportarlo a casa. Diviso tra la normalità rappresentata da Hella e la forza di Giovanni, David affronta le strade di Parigi e si scontra con i propri sentimenti più nascosti. La difesa della propria identità si rivela una lotta dolorosa che coinvolge non solo lui, ma anche coloro che lo amano. Come dichiarò lo stesso Baldwin, “La stanza di Giovanni parla di quello che succede se hai paura di amare”.

Nessuno sa il mio nome

Nessuno sa il mio nome, pubblicato per la prima volta nel 1961, è una raccolta di saggi che Baldwin scrisse durante il suo soggiorno in Europa. In questi scritti, Baldwin si sforza di andare oltre le categorie sbiadite imposte dal mondo bianco e dalla comunità nera. Desidera essere visto per ciò che è veramente, senza che la politica della razza e la segregazione prevalgano. Invita l’America a guardarsi allo specchio, a smantellare i propri miti e a riscoprire la capacità di vedere al di là delle categorie. Questa edizione rivista e aggiornata dei saggi dimostra l’attualità e la potenza dell’opera di Baldwin.

James Baldwin, nato a Harlem nel 1924, fu uno dei grandi protagonisti della letteratura americana del Novecento. Cresciuto in una famiglia numerosa con un patrigno religioso e autoritario, Baldwin trovò nella lettura e nella scrittura un modo per esprimersi e fuggire dalla realtà opprimente in cui era cresciuto. Dopo aver lavorato per supportare la sua famiglia, si trasferì a New York e iniziò a dedicarsi alla scrittura freelance. Fu Richard Wright, un altro importante scrittore dell’epoca, a metterlo in contatto con l’ambiente letterario parigino. Da quel momento, Baldwin trovò la distanza necessaria per poter scrivere sulla società americana. Il suo primo romanzo, Go Tell It on the Mountain, pubblicato nel 1953, è considerato un classico della narrativa americana. Nel corso degli anni, Baldwin affrontò temi tabù come l’omosessualità e le relazioni interrazziali nei suoi scritti. Morì nel 1987, ma il suo impegno per i diritti civili e la sua riflessione sulla vita degli afroamericani in America lo rendono ancora oggi un autore fondamentale.

Enrico Ruocco

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI. Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!