CorriereNerd.it

Sex and the City

Sex and the City è una serie televisiva statunitense, trasmessa originariamente dalla HBO dal 1998 al 2004. La serie, creata da Darren Star, già creatore di Beverly Hills 90210, è basata sul romanzo omonimo di Candace Bushnell, una delle prime opere del genere chick lit (insieme a Il diario di Bridget Jones), e ha avuto un grande successo e una vasta eco internazionale.

Ambientata a New York, la serie si concentra sulla vita sentimentale e sessuale di quattro amiche, tre delle quali intorno ai 35 anni ed una, Samantha, intorno ai 40; spesso tratta argomenti di rilevanza sociale come lo status delle donne nella società e il loro ruolo nella famiglia. La prima puntata fu trasmessa il 6 giugno 1998, mentre l’ultima il 22 febbraio 2004 dalla rete HBO ed è attualmente riproposta da reti come TBS e WGN. In Italia la serie è stata trasmessa da TMC, poi divenuta La7, che l’ha replicata per l’ultima volta nell’estate del 2008; è stata replicata più volte anche dal canale satellitare Jimmy, per l’ultima volta nella primavera 2007, e dal canale Paramount Comedy (poi sostituito da Comedy Central) più volte a partire dall’estate 2006.

Nell’autunno 2007 sono iniziati i lavori per il film
sul grande schermo, uscito nelle sale il 30 maggio 2008. Sarah Jessica Parker è Carrie Bradshaw. Carrie Bradshaw e le sue tre amiche Miranda Hobbes, Charlotte York e Samantha Jones percorrono sullo sfondo dell’isola di Manhattan la loro vita da single sessualmente attive, alla volta del nuovo millennio. Il telefilm è diventato famoso per le scene ambientate in bar chic, ristoranti lussuosi o club esclusivi, per l’importanza affidata alla moda e per aver mostrato apertamente scene di sesso in un telefilm. Il telefilm è basato in parte sull’omonimo libro firmato da Candace Bushnell, a sua volta tratto dalla sua rubrica sul NewYork Observer. Carrie Bradshaw è l’alter-ego dell’autrice che, per motivi di privacy, ha creato una donna che svolgeva lo stesso lavoro e aveva le sue stesse iniziali, CB. La serie si guadagnò da subito l’apprezzamento sia della critica sia del pubblico, colpiti da un prodotto televisivo in cui per la prima volta «le donne parlano di sesso come gli uomini». La prima stagione dello spettacolo è liberamente ispirata al materiale fornito dalla rubrica della Bushnell, ma dalla seconda stagione in poi la trama è completamente originale.

Ogni episodio della prima stagione prevedeva infatti un piccolo montaggio delle interviste che Carrie, alter ego della Bushnell, si supponeva facesse per compilare la sua rubrica per il giornale (che nel telefilm è il giornale fittizio New York Star). L’espediente fu riproposto anche nella seconda stagione, per poi essere progressivamente abbandonato. Un’altra caratteristica modificata nel corso della seconda serie è un particolare escamotage narrativo: se all’inizio c’erano momenti in cui Carrie parlava direttamente ai telespettatori, commentando ciò che accadeva in un fermo immagine, dal settimo episodio della seconda stagione questo espediente fu abbandonato. Da quel momento Carrie continuò a commentare ciò che accadeva a leie alle amiche, ma solamente come voce fuori campo.

La prima stagione fu trasmessa sulla HBO
dal giugno all’agosto 1998; la seconda dal giugno all’ottobre 1999 mentre la terza dal giugno all’ottobre 2000. La quarta stagione fu trasmessa separatamente: prima dal giugno all’agosto 2001, poi dal gennaio al febbraio 2002. La stagione numero cinque, più breve a causa di una gravidanza dell’attrice che impersonava Carrie (Sarah Jessica Parker), fu trasmessa durante l’estate del 2002, mentre i venti episodi finali, che costituiscono la sesta stagione, furono a loro volta divisi in due parti: la prima dal giugno al settembre 2003, la seconda tra gennaio e febbraio 2004.

Nel corso delle sue sei stagioni,
Sex and the City fu candidato a oltre cinquanta Emmy Award, vincendone sette, e a ventiquattro Golden Globe, vincendone otto.

Satyrnet

Satyrnet

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che come noi vogliono crescere senza però abbandonare il sorriso e la capacità di sognare.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!