CorriereNerd.it

I cinque elementi: tra leggenda, mitologia, religione e pop culture

I cinque elementi, o Wu Xing, sono un concetto fondamentale della cultura cinese, che si ritrova in vari ambiti, dalla filosofia alla medicina, dalle arti marziali alla feng shui. Si tratta di una visione del mondo basata sull’interazione dinamica di cinque forze o principi, che si manifestano in diverse forme e fenomeni. Questi cinque elementi sono: Acqua, Legno, Fuoco, Terra e Metallo. Ognuno di essi ha delle caratteristiche, delle relazioni, delle analogie e delle simbologie che ne esprimono il significato e la funzione.

Origini e sviluppo

La teoria dei cinque elementi risale presumibilmente al periodo delle primavere e degli autunni (722-481 a.C.), una fase storica caratterizzata da conflitti e innovazioni culturali. Il primo a esporre questa dottrina fu il filosofo cinese Chou Yen (350-270 a.C.), che la basò sulle osservazioni dei cicli naturali e dei mutamenti stagionali. Secondo Chou Yen, i cinque elementi sono le cinque fasi di trasformazione del Qi, l’energia vitale che pervade l’universo. Il Qi si muove secondo due modalità opposte e complementari: lo Yin, che rappresenta il principio femminile, passivo, freddo, oscuro e contrattivo, e lo Yang, che rappresenta il principio maschile, attivo, caldo, luminoso e espansivo. L’alternanza e la combinazione di Yin e Yang generano i cinque elementi, che a loro volta si influenzano reciprocamente secondo due cicli: quello di generazione e quello di controllo.

Il ciclo di generazione, o ciclo madre-figlio, descrive come ogni elemento alimenti e sostenga quello successivo, secondo queste relazioni:

  • Il Legno alimenta il Fuoco
  • Il Fuoco crea la Terra (dalle ceneri)
  • La Terra produce il Metallo (dalle miniere)
  • Il Metallo genera l’Acqua (per condensazione)
  • L’Acqua nutre il Legno (innaffiando le piante)

Il ciclo di controllo, o ciclo nonno-nipote, descrive come ogni elemento limiti e regoli quello che lo segue a distanza, secondo queste relazioni:

  • Il Legno controlla la Terra (con le radici)
  • La Terra controlla l’Acqua (con gli argini)
  • L’Acqua controlla il Fuoco (spegnendolo)
  • Il Fuoco controlla il Metallo (fondendolo)
  • Il Metallo controlla il Legno (tagliandolo)

Questi due cicli rappresentano l’equilibrio e l’armonia dell’universo, dove ogni elemento ha un ruolo e una funzione. Se uno di essi si indebolisce o si rafforza eccessivamente, si crea uno squilibrio che può portare a disastri naturali o malattie. Per questo, la teoria dei cinque elementi è stata applicata anche alla medicina tradizionale cinese, che mira a ristabilire l’equilibrio del Qi nel corpo umano, attraverso l’uso di agopuntura, erbe, massaggi, alimentazione e altre pratiche.

Caratteristiche e analogie

Ogni elemento ha delle caratteristiche proprie, che lo rendono diverso dagli altri e lo collegano a diversi aspetti della realtà. Queste caratteristiche sono spesso espresse attraverso delle analogie, che ne facilitano la comprensione e la memorizzazione. Alcune delle analogie più comuni sono:

  • Il Legno è associato al colore verde, alla stagione primaverile, alla direzione est, al clima ventoso, al pianeta Giove, all’organo fegato, alla virtù benevolenza, all’emozione rabbia, al sapore acido, al numero 8, all’animale drago, al suono grido.
  • Il Fuoco è associato al colore rosso, alla stagione estiva, alla direzione sud, al clima caldo, al pianeta Marte, all’organo cuore, alla virtù cortesia, all’emozione gioia, al sapore amaro, al numero 7, all’animale fenice, al suono risata.
  • La Terra è associata al colore giallo, alla stagione intermedia tra le altre quattro, alla direzione centro, al clima umido, al pianeta Saturno, all’organo milza, alla virtù fiducia, all’emozione preoccupazione, al sapore dolce, al numero 5, all’animale unicorno, al suono canto.
  • Il Metallo è associato al colore bianco, alla stagione autunnale, alla direzione ovest, al clima secco, al pianeta Venere, all’organo polmone, alla virtù giustizia, all’emozione tristezza, al sapore piccante, al numero 9, all’animale tigre, al suono pianto.
  • L’Acqua è associata al colore nero, alla stagione invernale, alla direzione nord, al clima freddo, al pianeta Mercurio, all’organo rene, alla virtù saggezza, all’emozione paura, al sapore salato, al numero 6, all’animale tartaruga, al suono sussurro.

Queste analogie non sono da intendersi in modo letterale, ma simbolico. Esse servono a mostrare le affinità e le differenze tra i cinque elementi, e a creare un sistema coerente e armonico di classificazione e interpretazione della realtà.

Influenza e diffusione

La teoria dei cinque elementi ha avuto una grande influenza sulla cultura cinese e su quella di altri paesi asiatici, come il Giappone, la Corea e il Vietnam. Essa ha ispirato diverse scuole di pensiero, come il confucianesimo, il taoismo e il buddismo, e ha dato origine a vari metodi di divinazione, come il I Ching, il Feng Shui e la numerologia. Ha anche influenzato le arti, la letteratura, la musica, la poesia, la pittura, la scultura, l’architettura, la calligrafia, la cucina, le arti marziali e la medicina.

La teoria dei cinque elementi ha anche suscitato l’interesse e la curiosità di molti studiosi occidentali, che hanno cercato di confrontarla con la teoria dei quattro elementi (Terra, Acqua, Aria e Fuoco) elaborata dai filosofi greci antichi. Alcuni hanno sottolineato le somiglianze e le convergenze tra le due teorie, altri le differenze e le divergenze. In generale, si può dire che la teoria cinese è più dinamica e relazionale, mentre quella greca è più statica e sostanziale. La teoria cinese enfatizza il processo di trasformazione e interazione tra i cinque elementi, mentre quella greca si concentra sulla composizione e combinazione dei quattro elementi.

La teoria dei cinque elementi ha anche avuto una notevole risonanza nella cultura popolare, soprattutto nel campo della fantasia e della fantascienza. Molti romanzi, film, fumetti, videogiochi, anime e manga si sono ispirati a questa teoria, creando mondi, personaggi, storie e magie basati sui cinque elementi. Alcuni esempi sono: Avatar – La leggenda di Aang, Il Signore degli Anelli, Harry Potter, Naruto, Final Fantasy, Star Wars, Dragon Ball, Sailor Moon, Pokémon e molti altri.

Conclusione

La teoria dei cinque elementi è una delle espressioni più originali e profonde della cultura cinese, che riflette la sua visione olistica e armonica dell’universo. Essa offre una chiave di lettura e di comprensione della realtà, basata sulle relazioni e le interazioni tra le diverse forze e forme che la costituiscono. Essa ha anche una valenza pratica e operativa, che si traduce in vari ambiti della vita quotidiana, dalla salute alla spiritualità, dall’arte alla scienza, dalla politica alla morale. Essa ha infine una valenza universale e attuale, che la rende interessante e stimolante per chiunque voglia approfondire la sua conoscenza e arricchire la sua esperienza

Satyrnet

Satyrnet

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che come noi vogliono crescere senza però abbandonare il sorriso e la capacità di sognare.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!