CorriereNerd.it

Terremoto: l’app che trasforma gli smartphone in sismografi!

Nelle zone a rischio sismico, un’app rivoluzionaria sfrutta la potenza degli smartphone per rilevare i terremoti in tempo reale e allertare la popolazione.

Come funziona?

L’app “Rilevatore Terremoto”, sviluppata dal professor Francesco Finazzi dell’Università di Bergamo, utilizza l’accelerometro presente in ogni smartphone per captare le vibrazioni del terreno. Quando un terremoto si verifica, i dati raccolti da migliaia di smartphone in un’area vengono combinati per determinare l’epicentro, la magnitudo e l’intensità del sisma.

Vantaggi:

  • Allerti precoci: l’app invia notifiche immediate agli utenti nelle zone colpite, preziosi secondi per mettersi in salvo prima dell’arrivo delle onde sismiche più potenti.
  • Monitoraggio capillare: la rete di smartphone crea un sistema di monitoraggio sismico a basso costo ed efficiente, che integra i dati ufficiali con quelli raccolti dalla popolazione.
  • Contributi alla ricerca: i dati raccolti dall’app sono utilizzati per migliorare la comprensione dei fenomeni sismici e per sviluppare modelli di previsione più accurati.

Un successo globale:

Nata in Italia nel 2012, Earthquake Network ha già coinvolto oltre 20 milioni di utenti in tutto il mondo, inviando migliaia di allerte sismiche in occasione di terremoti devastanti come quello in Turchia del 2023.

Un caso di studio: i Campi Flegrei

Nell’area dei Campi Flegrei, dove negli ultimi mesi si sono verificate numerose scosse sismiche, l’app ha registrato una partecipazione record. Oltre 5.000 smartphone attivi durante la notte hanno permesso di rilevare e comunicare in tempo reale i dati sui terremoti, alleggerendo il carico sui numeri di emergenza e fornendo informazioni preziose alla popolazione.

Oltre la prevenzione: la ricerca scientifica

Earthquake Network non si limita a prevenire i danni da terremoto, ma rappresenta anche una risorsa preziosa per la ricerca scientifica. I dati raccolti dall’app vengono utilizzati per sviluppare modelli statistici che integrano le informazioni provenienti dagli smartphone con quelle della rete sismica ufficiale. Questa integrazione permette di mappare lo scuotimento del suolo con una risoluzione spaziale senza precedenti, identificando le aree più a rischio e supportando la pianificazione di misure preventive più efficaci.

Earthquake Network: un esempio di come la tecnologia e la collaborazione tra cittadini e scienziati possano fare la differenza nella lotta contro i rischi sismici.

#terremoto #app #smartphone #prevenzione #allertaprecoce #ricerca #scienza #cittadinanzaattiva #EarthquakeNetwork #CampiFlegrei #Italia

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!