CorriereNerd.it

Banishers: Recensione

Un’avventura ricca di fascino, ma con qualche imperfezione

Introduzione:

Banishers: Ghosts of New Eden è un action RPG sviluppato da Don’t Nod, noto per la sua abilità nel creare storie coinvolgenti. Il gioco presenta un’ambientazione dark fantasy unica, una trama avvincente e un sistema di combattimento basato sul dualismo tra due protagonisti.

Trama e ambientazione:

La storia si svolge nel New England del XVII secolo, all’indomani della caccia alle streghe. I giocatori assumono il controllo di Red McRaith e Antea Duarte, due demonologi che combattono le forze del male. Una tragedia sconvolge il loro destino e li catapulta in un’avventura per salvare la città di New Eden da un’entità oscura.

L’amore come forza trainante:

Il rapporto tra Red e Antea è il fulcro della narrazione. Il gioco presenta scelte morali significative che influenzano lo sviluppo della storia e il loro legame. La scrittura è intelligente e coinvolgente, con dialoghi ben curati e personaggi memorabili.

Gameplay solido ma imperfetto:

Banishers offre un sistema di combattimento fluido e divertente, che sfrutta le abilità di entrambi i protagonisti. Tuttavia, alcune animazioni non sono curate e il bestiario risulta un po’ ripetitivo. L’esplorazione è piacevole, ma la struttura del mondo di gioco è più lineare di quanto ci si potrebbe aspettare.

Punti di forza:

  • Trama avvincente e ricca di pathos
  • Personaggi ben caratterizzati e dialoghi eccellenti
  • Sistema di combattimento solido e divertente
  • Atmosfera dark fantasy suggestiva e curata
  • Scelte morali significative che influenzano la storia

Punti deboli:

  • Alcune animazioni non sono curate
  • Bestiario ripetitivo
  • Esplorazione limitata
  • Mancanza di rifinitura in alcuni aspetti ludici

Conclusione:

Banishers: Ghosts of New Eden è un’esperienza ricca di fascino e di spunti di riflessione. La trama avvincente, i personaggi memorabili e l’atmosfera dark fantasy sono i suoi punti di forza. Il gameplay solido, ma non perfetto, e la mancanza di rifinitura in alcuni aspetti ludici ne limitano l’appeal.

Consigliato a:

  • Amanti dei giochi di ruolo con una forte componente narrativa
  • Appassionati di storie dark fantasy
  • Giocatori che cercano un’esperienza emozionante e ricca di scelte morali

Non consigliato a:

  • Chi cerca un sistema di combattimento profondo e complesso
  • Chi predilige un’esplorazione libera e aperta
  • Chi è intollerante ad alcune imperfezioni tecniche

Voto: 7.5/10

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Nerd Artists Collective

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti a Satyrnet

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!