CorriereNerd.it

In attesa di “The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom” 10+1 alternative Zelda-like!

Nell’attesa di The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom, con l’ultima ondata di giochi vintage di Game Boy, Game Boy Color e Game Boy Advance sulla piattaforma di abbonamento di Nintendo, è più facile che mai giocare ai giochi principali della serie Zelda. Noi di CorriereNerd.it stiamo attraversando il catalogo classico della serie in preparazione alla The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom di maggio. È una gioia giocare i giochi uno dopo l’altro e osservare come la serie si evolva in microcosmo tra le varie entrate.

Ma ci sono anche delle alternative!

Cosa rende un gioco Zelda un gioco Zelda? È la trama? I puzzle basati sui dungeon? La raccolta di nuovi strumenti che dovrai padroneggiare per sconfiggere il prossimo boss? Per ogni nuovo gioco Zelda che rinforzava questi pilastri, ne sono arrivati molti altri a contraddirli. È questa malleabilità che ha portato ad una varietà di giochi “Zelda-like”, ecco la nostra classifica:

1. Eastward è un gioco di ruolo del 2021 sviluppato da Pixpil, il cui influsso di The Legend of Zelda è evidente dal momento in cui viene avviato. Il gioco è incentrato su due personaggi: John, un ragazzo rude, e Sam, un bambino magico. I giocatori connettono le azioni dei due personaggi per risolvere i puzzle, e John ha anche una padella per sconfiggere i nemici. Eastward è un must per chi è interessato ai giochi di ruolo in pixel art.

2. Death’s Door è un dungeon crawler in stile top-down simile ai giochi The Legend of Zelda, dove i giocatori raccolgono upgrade e strumenti mentre si muovono attraverso i puzzle e i dungeon, ma con un mondo più cupo e combattimenti con boss più impegnativi come in Dark Souls. Il gioco segue un corvo chiamato Crow, che è una falce di anime, e il loro viaggio passa dalla burocrazia dell’aldilà al mondo dove risiedono le anime.

3. Okami è diventato famoso per la sua somiglianza ostensibile con Twilight Princess, il titolo di Zelda in cui Link è in forma di lupo. Ma le somiglianze vanno oltre la superficiale comparazione dei personaggi – al punto che i fan la considerano uno dei migliori giochi Zelda non ufficiali. È disseminato di puzzle, e sbloccare le regioni aggiunge al kit del protagonista una serie di poteri Brush Celestial che consentono di modificare l’ambiente circostante.

4. Nobody Saves the World: Drinkbox Studios ha creato un dungeon crawler in stile top-down che è Zelda per una nuova generazione, dalle strane incontri nella sua overworld alla sua generazione procedurale delle grotte sotterranee. Il suo mix-and-match della progressione consente ai giocatori di scegliere la propria modalità di gioco preferita, ma anche di vedere e sbloccare tutto. Soprattutto, Nobody Saves the World è ambientato in una terra fatata una volta allegra che vale la pena salvare, con NPC buffi che assegnano missioni che suscitano una risata asciutta.

5. Tunic vede protagonista un piccolo volpe che impugna una spada e uno scudo, chiaramente un omaggio al protagonista di The Legend of Zelda, Link, che indossa anche una tunica verde. Pieno di puzzle e segreti, Tunic utilizza la nostalgia dei giochi e delle franchise come The Legend of Zelda, principalmente attraverso il suo manuale essenziale, che è incorporato nel gioco. Quando inizia Tunic, il manuale è incompleto, il che significa che ci sono tonnellate di informazioni mancanti. Il giocatore deve navigare nel mondo di Tunic usando queste informazioni incomplete per trovare più pagine, sbloccando nuovi modi per risolvere i puzzle.

6. Unsighted prende molti elementi classici di Zelda e li rende nuovi grazie a una particolare e, onestamente, stressante svolta. Si gioca come un’automata che richiede una sostanza gemma per vivere. Sfortunatamente, questa sostanza è sempre più scarsa, il che significa che la vita di tutti, compresa quella del giocatore, è a termine. Quando scade il tempo, diventi “non visto”, esposto agli attacchi di amici e amanti. Il gioco indossa i suoi influssi classici di Zelda sulla manica, con una mappa a tre livelli delimitata da regioni che richiedono un problem solving flessibile e creativo per essere superata. Il kit del protagonista aumenta dopo aver completato ogni regione, con strumenti di trasporto e armi novel che vanno dal grande top che consente di viaggiare su cavi ad alta tensione a shuriken che accendono il fuoco o trasformano l’acqua in ghiaccio.

7. Fez è stato pubblicato per la prima volta nel 2012 (più recentemente nel 2021 per Nintendo Switch) e si è guadagnato il titolo di gioco Zelda-like grazie alla sua capacità di far scoprire e cambiare lo spazio di gioco e di sbloccare i segreti all’interno. La sensazione che si ha quando la visuale 2D ruota e rivela l’altro lato della scogliera o della grotta o della piattaforma da scalare è unica. Fez è un must per chi ama i giochi di puzzle.

8. Outer Wilds è un puzzle-adventure di Mobius Digital che può essere considerato un vero e proprio successore spirituale di Majora’s Mask, in cui il tempo è sia un sistema di gioco che un’entità che incombe su ogni personaggio coinvolto. Si svolge in una minuscola galassia in una solitaria regione di qualche universo dimenticato, ed è altrettanto impegnativo scoprire i misteri sui vari personaggi quanto comprendere gli intricati pianeti. La particolarità sta nel fatto che ogni 22 minuti il mondo si conclude e si ritorna al proprio punto di partenza a Timber Hearth, armati solo delle conoscenze acquisite durante l’esplorazione precedente.

9. Chicory: A Colorful Tale In Chicory: A Colorful Tale si riempie il mondo di colore, un pennellata alla volta. Si diventa “wielder” per caso, poiché l’ultimo wielder, Chicory, si è frantumato sotto la pressione, rinchiudendosi nel suo stesso appartamento. Spetta quindi al giocatore renderlo di nuovo bello. Il gioco fa una critica acuta sulla pressione artistica, sulla degnità e sul sostegno della comunità. È anche un eccezionale gioco di puzzle in stile top-down Zelda, dove il pennello consente di fare cose stravaganti come viaggiare attraverso vigne e fiumi o arrampicarsi su pareti.

10. Hyper Light Drifter Un’altra opera maestra di esplorazione top-down, Hyper Light Drifter è un’avventura open-ended che, come The Legend of Zelda, sottilmente indirizza il giocatore a livellare e diventare più forte prima di affrontare il prossimo boss o il grande cattivo. Il mondo di Heart Machine, esplicitamente ispirato a The Legend of Zelda: A Link to the Past, è degno di essere esplorato e la scoperta che aspetta incanterà il giocatore.

11. Di Elden Ring si può dire molto. È ampio quanto è profondo, divertente quanto è malinconico e punitivo quanto è gratificante. Con i nuovi DLC in arrivo, molti di noi torneranno nelle Terre Traverse, non appena sarà possibile. Anche se è facile paragonarlo a Breath of the Wild o almeno alla versione di FromSoftware di Breath of the Wild, Elden Ring deve altrettanto al gioco Zelda che ha iniziato tutto nel 1986. Gli sviluppatori di Elden Ring non aiutano il giocatore nell’esplorare una wilderness minacciosa, misteriosa e spesso splendida, con le sue dungeon e l’universo sotterraneo che si snoda sotto di esso. Le battaglie con i boss sono intense quanto terrificanti e scoprire la loro debolezza potrebbe significare andare dall’altra parte della mappa per trovare il loro punto debole. Come Breath of the Wild, Elden Ring potrebbe sembrare nuovo, ma le sue idee risalgono a un gioco su un ragazzo che esplora la campagna giapponese. Ci è voluto solo un decennio per raggiungere quel sogno.

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!