CorriereNerd.it

Sharenting: cos’è e come evitarlo

Lo sharenting è la pratica di condividere sui social media contenuti riguardanti i propri figli, come foto, video e informazioni personali. Questa pratica, che è diventata sempre più comune negli ultimi anni, può comportare una serie di rischi per la privacy e la sicurezza dei bambini.

Cosa è lo sharenting

Il termine sharenting è un neologismo che deriva dall’unione delle parole “share” (condividere) e “parenting” (genitorialità). Si riferisce alla pratica di condividere sui social media contenuti riguardanti i propri figli, come foto, video e informazioni personali.

Questa pratica è diventata sempre più comune negli ultimi anni, grazie alla diffusione dei social media e alla facilità con cui è possibile condividere contenuti online. I genitori che condividono contenuti sui propri figli lo fanno spesso per condividere la gioia della genitorialità con gli amici e la famiglia, o per documentare la crescita dei propri figli.

I rischi dello sharenting

Lo sharenting può comportare una serie di rischi per la privacy e la sicurezza dei bambini. Tra questi:

  • Cedimento di informazioni personali. La condivisione di informazioni personali, come il nome, il cognome, l’indirizzo di casa, la scuola frequentata e le attività extracurricolari, può rendere i bambini più vulnerabili a frodi, abusi e molestie.
  • Bullismo. Le foto e i video dei bambini possono essere utilizzati per bullizzarli online.
  • Esclusione sociale. I bambini che vengono spesso fotografati e filmati possono sentirsi a disagio o addirittura in imbarazzo.

Come evitare lo sharenting

Ecco alcuni consigli per evitare i rischi dello sharenting:

  • Considera attentamente cosa stai condividendo. Prima di condividere una foto o un video del tuo bambino, pensa a quali informazioni stai condividendo e a chi potrebbe vederle.
  • Scegli i social media giusti. Non tutti i social media sono uguali. Alcuni sono più privati di altri. Scegli i social media che ritieni più adatti per condividere contenuti sui tuoi figli.
  • Ottieni il consenso del tuo bambino. Se il tuo bambino è abbastanza grande per capire, chiedigli il consenso prima di condividere contenuti su di lui.

Conclusione

Lo sharenting è una pratica che può essere pericolosa per la privacy e la sicurezza dei bambini. È importante essere consapevoli dei rischi prima di condividere contenuti sui propri figli.

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!