CorriereNerd.it

Robot giganti sulle rotaie: il futuro della manutenzione ferroviaria è già qui!

Immaginate un robot umanoide alto 12 metri, con potenti braccia e un piccolo capo simile a quello di Wall-E, che si sposta sui binari ferroviari per svolgere compiti di manutenzione. Non è fantascienza, ma la realtà del Giappone!

La West Japan Railway ha infatti introdotto un nuovo membro nel suo team: un robot montato su un camion, in grado di spostarsi sui binari e di essere controllato a distanza da un operatore situato in una cabina speciale.

Un gigante al servizio della manutenzione:

Dotato di telecamere che fungono da “occhi”, il robot può vedere e manovrare con precisione i suoi arti per eseguire diverse attività, tra cui:

  • Potatura di rami: Eliminare i rami che crescono lungo i binari è un’operazione fondamentale per la sicurezza dei treni. Il robot, con la sua altezza e la sua forza, può farlo in modo rapido ed efficiente.
  • Pittura delle strutture metalliche: Mantenere le strutture metalliche in buono stato è importante per prevenire la corrosione. Il robot può dipingere con precisione e velocità, anche in punti difficilmente accessibili agli umani.
  • Sollevamento di oggetti pesanti: Il robot può sollevare oggetti fino a 40 kg, rendendolo utile per il trasporto di materiali e attrezzature.
  • Maneggio di strumenti: Il robot può maneggiare strumenti come motoseghe e martelli, permettendogli di svolgere compiti più complessi.

Un aiuto prezioso in un Giappone che invecchia:

L’introduzione di questo robot è una risposta alla carenza di manodopera nel settore ferroviario giapponese, dovuta all’invecchiamento della popolazione. Inoltre, il robot aiuta a ridurre il rischio di incidenti, come cadute dall’alto o shock elettrici, a cui sono esposti i lavoratori durante le operazioni di manutenzione.

Un passo verso il futuro:

Il presidente della West Japan Railway, Kazuaki Hasegawa, ha dichiarato che l’azienda spera di impiegare questi robot in futuro per una vasta gamma di operazioni di manutenzione. Questo non solo migliorerebbe l’efficienza e la sicurezza del lavoro, ma fornirebbe anche un prezioso studio di caso sulle strategie per affrontare la carenza di manodopera in vari settori.

L’introduzione di questo robot gigante sulle linee ferroviarie giapponesi rappresenta un passo importante verso il futuro della manutenzione ferroviaria. Un futuro in cui la tecnologia ci aiuta a lavorare in modo più sicuro, efficiente e innovativo.

maio

maio

Massimiliano Oliosi, nato a Roma nel 1981, laureato in giurisprudenza, ma amante degli eventi e dell'organizzazione di essi, dal 1999 tramite varie realtà associative locali e nazionali partecipa ad eventi su tutto il territorio nazionale con un occhio particolare al dietro le quinte, alla macchina che fa girare tutto.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!