CorriereNerd.it

Golden Boy: la commedia erotica che celebra l’amore per lo studio

Golden Boy è una serie manga e anime di genere commedia erotica, creata da Tatsuya Egawa e pubblicata tra il 1992 e il 1997. La serie narra le avventure di Kintaro Oe, un giovane “studente viaggiatore” che, pur avendo completato i requisiti per una laurea in legge, ha abbandonato l’Università di Tokyo senza diplomarsi. Kintaro vive liberamente, girando il Giappone da città a città, da lavoro a lavoro, in cerca di conoscenza e di esperienze. Durante i suoi viaggi, Kintaro incontra diverse donne, le cui vite cambia radicalmente, nonostante le pessime prime impressioni. Kintaro osserva e studia costantemente le persone e gli eventi intorno a lui, registrando le sue scoperte in un taccuino che porta alla cintura.

La serie manga è composta da 10 volumi, mentre la serie anime è composta da 6 episodi usciti in Giappone nel 1995. L’anime è la trasposizione (seppur con cambiamenti e adattamenti) delle prime 5 storie del primo volume del manga, soffermandosi sull’aspetto più divertente e leggero del protagonista e delle sue (dis)avventure. La sesta puntata sostituisce la sesta storia del primo volume, con la quale non ha nessun tipo di collegamento. Il sesto episodio sembra, quindi, essere stato creato appositamente come conclusione della serie animata. In questo episodio c’è la parodia dell’opera, chiamata “Golden Girl” (che verrà poi ripreso in chiave completamente diverso nel manga), nonché lo stesso autore Tatsuya Egawa.

Il manga presenta forti censure nelle scene riguardanti i genitali (sia maschili che femminili), mentre nell’anime le censure sono più superficiali, ma comunque presenti. Il manga è stato pubblicato in Italia da Dynamic Italia tra il 1999 e il 2001, e successivamente ristampato da J-Pop nel 2012. L’anime è stato pubblicato in Italia da Dynamic Italia (in VHS) e da Dynit (in DVD), ed è stato trasmesso su MTV Italia nel 1997.

Kintaro, protagonista del primo OAV, si ritrova coinvolto in un incidente stradale mentre va al suo nuovo lavoro. Una Ferrari lo investe e lui finisce in mezzo alla spazzatura insieme alla sua bicicletta. La donna alla guida della macchina scende e si presenta come una modella estremamente attraente. Dopo uno spettacolo molto suggestivo, regala un milione di Yen a Kintaro, che nel frattempo era ancora incredulo per quanto accaduto. Kintaro prende nota di tutto sull’agenda e finalmente arriva al suo nuovo posto di lavoro, che risulta essere un’azienda informatica. La sorpresa è che tutti i programmatori sono donne, cosa che sorprende e sconvolge il protagonista. Ancora più inaspettato è scoprire che la donna che lo aveva investito è la sua superiore. Non convinta delle sue capacità, lo obbliga a pulire i bagni. Nonostante questo, Kintaro chiede una seconda possibilità e tenta di dimostrarsi all’altezza. Tuttavia, la sua mancanza di conoscenza del linguaggio di programmazione C fa sì che venga sottovalutato dalle sue colleghe. Deluso, torna a pulire i bagni. Un giorno, rimasto nell’ufficio dopo l’orario di chiusura, Kintaro spegne per caso il computer, cancellando tutti i dati contenuti al suo interno. La presidentessa lo licenzia immediatamente e lui si esibisce ancora una volta in una figuraccia. Nonostante tutto, Kintaro si reclude in casa e impara il linguaggio C in una settimana, ripristinando il software cancellato e migliorandolo. Così, con il cuore spezzato delle colleghe programmatrici e della presidentessa, lascia l’azienda.

Nel secondo OAV, Kintaro si unisce alla campagna elettorale di un sindaco giapponese coinvolto con la mafia locale, la Yakuza. Durante questo periodo, si innamora di Naoko, la figlia del sindaco, una ragazza molto attraente. Tuttavia, Kintaro si rende conto che Naoko vuole solo manipolarlo a suo piacimento. Annotando tutto sulla sua fedele agenda, attira l’attenzione di Naoko, che gliela sottrae. Leggendo le sue note, Naoko scopre che Kintaro è effettivamente innamorato di lei e che la considera una ragazza succube del padre. Durante un incontro successivo, Naoko simula un tentato stupro da parte di Kintaro, attirando il padre e i membri della Yakuza nella stanza. Nonostante tutto, Kintaro bacia Naoko e dichiara il suo amore per lei, venendo però picchiato brutalmente. Questo evento però fa aprire gli occhi a Naoko, che fa terminare la violenza e si innamora a sua volta di Kintaro, chiedendogli scusa in un modo molto particolare.

Nel terzo OAV, Kintaro lavora in un negozio di Udon, una specialità giapponese. Qui aiuta il proprietario, il cui braccio rotto non gli permette di lavorare. Inaspettatamente, si ritrova coinvolto nelle vicende della figlia del proprietario, che è ossessionata da un uomo che si rivelerà essere uno Yakuza intenzionato a comprare il ristorantino per aprirvi un night club.

Infine, nel quarto OAV, Kintaro si innamora della direttrice di una piscina, una campionessa olimpionica di nuoto molto attraente. Viene assunto come istruttore, nonostante il fatto che lui non sappia nuotare. Attraverso una sfida e un duro allenamento, impara velocemente. Le vicende che seguiranno portano ad un finale sorprendente che scatenerà una reazione emozionale nella protagonista.

La serie si distingue per il suo umorismo basato su elementi situazionali, come gli incontri tra Kintaro e le donne andati a male, e le interazioni tra la libido e l’immaginazione di Kintaro. Tra i motivi ricorrenti ci sono il feticismo di Kintaro per i bagni (soprattutto quelli usati di recente da belle donne), le sue espressioni facciali esagerate, e le sue comiche annotazioni nel taccuino. La serie celebra quindi l’amore per lo studio come fonte di arricchimento personale e sociale, e lo fa con uno stile ironico e provocatorio, che non disdegna scene erotiche e fan service. Kintaro è un personaggio simpatico e originale, capace di imparare da ogni situazione e di mettere in pratica le sue conoscenze per superare le sfide che incontra. Kintaro è anche abile nelle arti marziali, ma non combatte a meno che non sia arrabbiato, e normalmente si lascia picchiare. Le donne che incontra sono spesso belle e intelligenti, ma anche orgogliose e arroganti, e Kintaro riesce a conquistarle con la sua sincerità e la sua passione.

Nel 2010, è stato pubblicato un sequel del manga, intitolato Golden Boy II, in due volumi. La storia riprende le avventure di Kintaro, che questa volta si trova a dover salvare il Giappone da una minaccia informatica. Il sequel presenta uno stile più serio e drammatico rispetto all’originale, e introduce nuovi personaggi e tematiche.

Golden Boy è una serie che ha saputo divertire e coinvolgere i lettori e gli spettatori, grazie alla sua comicità e alla sua originalità. È una serie che esalta il valore dello studio come mezzo per conoscere il mondo e se stessi, e che invita a seguire i propri sogni e le proprie passioni. È una serie che, nonostante le sue censure e le sue licenze artistiche, ha saputo trasmettere un messaggio positivo e stimolante.

Satyrnet

Satyrnet

C'è un mondo intero, c'è cultura, c'è Sapere, ci sono decine di migliaia di appassionati che come noi vogliono crescere senza però abbandonare il sorriso e la capacità di sognare.

Aggiungi commento

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!