CorriereNerd.it

Dragon Ball Vs Saiyuki – Quando la leggenda supera i confini del tempo

Nel vasto universo dell’animazione giapponese, sia Dragon Ball che Saiyuki hanno lasciato un’impronta duratura sui fan di tutto il mondo. Mentre Dragon Ball è ampiamente riconosciuto come uno dei manga e anime più influenti di sempre, Saiyuki, un’opera meno conosciuta ma altrettanto affascinante, affonda le sue radici nella leggenda cinese del “Viaggio in Occidente” o “Saiyuki”. In questo articolo esploreremo le connessioni tra Saiyuki e Dragon Ball e come entrambe le storie si sono ispirate a un ricco patrimonio culturale per creare epiche avventure.

L’origine: La leggenda del Viaggio in Occidente

La leggenda cinese del Viaggio in Occidente (in giapponese: Saiyuki) è un racconto classico che narra le avventure del monaco Sanzo Hoshi (Tang Xuanzang) e dei suoi tre compagni, il Re Scimmia Son Goku (Sun Wukong), il Maiale Hakkai (Pigsy) e il Kappa Sa Gojo (Demone del Fiume Sha Wujing). Il monaco parte alla ricerca dei componenti del puzzle di Oshaka, sette scritti sacri che gli serviranno per essere ammesso nell’omonima scuola buddista. Il racconto originale è stato scritto nel XVI secolo durante la dinastia Ming ed è diventato una delle storie più amate della letteratura cinese. Il suo impatto culturale è stato enorme, influenzando numerosi autori e artisti nel corso dei secoli successivi.

Saiyuki: L’adattamento moderno

Saiyuki, creato dal mangaka Kazuya Minekura, è un adattamento moderno della leggenda del Viaggio in Occidente. Ambientata in un mondo immaginario in cui umani e yokai (spiriti sovrannaturali) convivono, la storia segue le avventure di quattro personaggi: il monaco Genjyo Sanzo, il Re Scimmia Son Goku, il demone Sha Gojyo e il maiale antropomorfo Cho Hakkai. Come nella leggenda originale, i personaggi attraversano terre pericolose e affrontano nemici potenti per raggiungere il loro obiettivo finale.

Dragon Ball: L’eredità di Saiyuki

Akira Toriyama, il creatore di Dragon Ball, ha dichiarato apertamente di essersi ispirato alla leggenda di Saiyuki durante la creazione della sua opera più famosa. Toriyama ha preso in prestito molti elementi dalla storia originale, adattandoli al suo mondo di arti marziali e battaglie epiche. Ad esempio, il personaggio di Son Goku è un omaggio evidente al Re Scimmia di Saiyuki, con cui condivide il nome, entrambi dotati di grande forza e abilità in combattimento. Anche i nomi dei personaggi in Dragon Ball, come Goku, Gohan e Goten, richiamano i nomi dei protagonisti di Saiyuki.

Paralleli tematici Oltre alle connessioni visibili tra i personaggi e i nomi, sia Saiyuki che Dragon Ball condividono tematiche simili. Entrambe le storie esplorano il concetto di crescita personale, il valore dell’amicizia e la lotta contro forze oscure. I protagonisti di entrambe le serie affrontano sfide sempre più difficili, imparando da ogni battaglia e diventando più forti nel corso del tempo. Inoltre, l’umorismo giocoso e le scene di azione spettacolari sono elementi chiave sia in Saiyuki che in Dragon Ball.

Quanto Saiyuki (leggenda) c’è in Dragon Ball?

Se vuoi vedere quanto Saiyuki (la leggenda) c’è in Dragon Ball, allora guardati il mio video su TikTok!

@rob.thenerdcaster

Quanto Saiyuki c’è dentro Dragon Ball? . #saiyuki #dragonball #leggenda #manga #songoku #goku

♬ Ultra Instinct (Remastered 2022) – Bepo

Conclusione

Le connessioni tra Saiyuki e Dragon Ball mostrano come le storie e le leggende abbiano il potere di influenzare e ispirare generazioni di autori e artisti. Sia Saiyuki che Dragon Ball hanno catturato l’immaginazione di milioni di fan in tutto il mondo, trasportandoli in mondi fantastici di avventure e combattimenti epici. La leggenda del Viaggio in Occidente ha fornito la base per queste storie straordinarie, dimostrando l’eterna rilevanza di un patrimonio culturale condiviso. Che si tratti di un monaco che cerca l’illuminazione o di un giovane guerriero che lotta per proteggere il mondo, le storie di Saiyuki e Dragon Ball ci ricordano che il viaggio è tanto importante quanto la destinazione stessa.

Roberto Romagnoli

Roberto Romagnoli

Nato sul pianeta Terra nel 1981, ma cittadino dell'universo.
Conosciuto in rete anche come Ryoga777, RyoGa o Ryoga Wonder.
Cantante degli X-Italy, band attiva tra il 2004 e il 2006, prima in Italia a proporre cover degli X-Japan. Successivamente canta anche nei Revolution, altra band italiana ispirata al mondo del Visual-Kei Giapponese e al Glam americano.
Negli anni si è occupato spesso di organizzazione di eventi a tema JRock, Cosplay, Manga e Musica in generale collaborando spesso con l'associazione Japanimation. È stato anche redattore di L33T, programma per ragazzi in onda su Rai 2 e Rai Futura tra il 2006 e il 2007.
Caporedattore e responsabile per l'Italia di Nippon Project e Presidente delle associazioni VK Records (etichetta discografica indipendente) e Steel Music Promotion (media dedicato alla musica e all'organizzazione di concerti)

Gamer incallito.

Il suo lato geek, sopito fino a qualche anno fa, ha cominciato a farsi sentire sempre più prepotentemente. Quindi alla fine ha deciso di aprirsi il suo blog geek robertoromagnoli.com e ha cominciato a scrivere anche su siti a tema gaming e tecnologia, tra cui Akiba Gamers e Stolas Informatica.

Amante di tutto ciò che riguarda la tecnologia, l'informatica, anime e manga, ma innamorato anche di DC Comics e Marvel.

Fondamentalista Trekkie, da quando c'è il covid e non ci si può più stringere la mano, ha trovato la scusa per fare il saluto vulcaniano.

2 commenti

Cosplayer Italiani

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Seguici su Telegram

Dona un soldo ai tuoi Satyri

Nerd Artists Collective

Iscriviti alla Newsletter

* = campo richiesto!

powered by MailChimp!